Brioche – seconda puntata

Sì! Ho cambiato ricetta e autore, voilà  (non me ne voglia il maitre patisserie Roux. Tornerò alla sua quando mi sentirò più confidente) e che soddisfazione! Inenarrabile. Ci provo però. Io adoro mettere le mani impasta; sentire la consistenza; vederla modificarsi sotto i miei occhi. Cambiare colore e profumo. Ebbene. Azzardo: gusto e consistenza paradisiaci.  Have a look pls. Pasta brioche modellata a forma di croissant.

20141115-Brioche

Il sapore è di una dolcezza lievemente accennata che sbalordisce (il mio palato naturalmente). E la consistenza? Accidenti: morbidissimi. Ne sono davvero entusiasta. Me li pregusto con la nutella, la crema di pistacchi o anche con un bel pecorino stagionato. Eh sì eh perché la pasta brioche è buona proprio per la sua versatilità. Lo confesso: mi sono detta BRAVA MILE!

Ho capito cosa è andato storto nella prima puntata? Sì: il burro era troppo morbido (e “morbido” è un eufemismo. Ho fatto andare la mia planetaria non so per quante ora cercando di inglobare il burro. A momenti mi fondeva anche la mia fantastica “amica”).

Grazie!

Annunci

Lascia pure un commento...è divertente e arricchisce il mio blog!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...