Torta allo yogurt con scorza di limone candita

Fine settimana intenso, socialmente parlando, e, quindi, anche “dolciariamente” praticando. La padrona di casa, nonché amica, mi ha richiesto un dolce per dessert non troppo dolce e senza ananas. Ho dunque dei criteri da rispettare ai quali io aggiungo che dovrà presentarsi bene ed essere all’altezza:

  1. del pranzo che ci serviranno (di cui ci avevano anticipato il menu via Whatsapp e da giorni salivavamo al solo pensiero del pranzo della domenica, essendo fra l’altro lei nota come ottima cuoca e lui non da meno);
  2. del servizio che avremmo utilizzato;
  3. della tovaglia su cui immaginavamo i piatti sarebbero stati stesi;
  4. di essere iconograficamente in sintonia con la splendida giornata di sole che le previsioni annunciavano.

Non male direi. Qui ci vogliono informazioni aggiuntive.

La coppia di amici che ci ospita, a causa di problemi di spazio nella precedente casa, non avevano avuto modo finora di sfoggiare il loro fantastico servizio di piatti e stoviglie rimasto imballato in quel di Ispica, nella profumata e variegata Sicilia. Guadagnando qualche metro quadrato in più cambiando casa, tempo è giunto di tirar fuori servizio e tovaglia per gli ospiti . Eh sì anche la tovaglia. Perché la nonna di lei realizza dei ricami a mano, cosiddetto SFILATO RAGUSANO, che ti fanno strabuzzare gli occhi tanto sono belli.

Beh mica male come premesse. E quindi una Torta allo yogurt ricoperta di una glassa di zucchero a velo, burro e succo di limone e ravvivata dal giallo del limone mi è sembrata una scelta azzeccata. Peccato che non sia riuscita a caramellare la buccia di limone (ma questo agli amici non l’ho detto: lo scopriranno leggendo l’articolo, se lo leggeranno 🙂 ). Per cui ho dato colore tagliando a striscioline la buccia di limone. Et voilà.

2015-04-14_17.46.14

La torta resta puro ornamento ad una tovaglia bella da toglierti il fiato e dei piatti eleganti (io li trovo splendidi) e non sfacciati. Ho rintontito tutti i commensali per l’intera durata del pranzo con i miei entusiasti apprezzamenti su tutto. D’altronde quando una cosa mi entusiasma mi entusiasmo anche a parlarne. A raffica e a ripetizione 🙂

Grazie!

Immagino che fremiate per sapere come ha contribuito il fedele Lothar (Mandrake), l’impeccabile Jeeves (Wodehouse), l’ineffabile Jarvis (Iron Man), mentre il relativo Genio era la lavoro.

Tirando l’aspirapolvere (ma soprattutto pulendolo – attività che richiede moooolto più tempo dell’uso – non chiedete altro, abbiate pietà) e rinnovando i giardini pensili di casa (beh, sì, ecco… la piante del balcone).

Buona la torta. Piuttosto compatta (tipico di quelle allo yogurt, mi suggerisce, “quando ce ne è in quantità superiori al vasetto classico”).

Annunci

Lascia pure un commento...è divertente e arricchisce il mio blog!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...