Pasticcini libanesi Mamoul

20151003_163314

Pistacchi, mandorle, noci, acqua di rose e fiori di arancio. Un bocciolo di profumi e sapori racchiusi in uno scrigno, una nuvola di semolino e burro profumata all’acqua di rose e fiori di arancio. Tali si presentano e come tali ve li presento. Tradizionalmente sono accompagnati da una tazzina di caffè arabo aromatizzato al cardamomo. Noi li abbiamo mangiati come delicato dopo cena e hanno conquistato sia noi sia i cari amici cui li abbiamo offerti.

20151004_094554[1]Riempirli è stata la parte più lunga ma anche la più gratificante e creativa. L’impasto ha una splendida elasticità e morbidezza e ricavare una buca per custodire un tesoro è una magia.

        IMG-20151008-WA0003-1

20151003_130216

Grazie!

Annunci

9 thoughts on “Pasticcini libanesi Mamoul

  1. Uh, questi me li ero segnati tempo fa, tra le cose che vorrei fare…e sono ancora in attesa! Che buoni che devono essere! L’acqua di rose io l’avevo fatta a partire da dei petali essiccati, l’ho usata per i basbousa, anche quelli di origine mediorientale, ovviamente…ogni tanto un tocco di esotismo ci sta bene 😉
    Ciao Milena!

    Liked by 1 persona

  2. Ma dai? Io l’ho trovata in un negozietto di prodotti alimentari africani e medio orientali. Un negozio piccolo che ha di ogni. Carinissimo 🙂 Il sapore dei pasticcini è veramente delicato ed “elegante”.
    Un bacio!

    Mi piace

Lascia pure un commento...è divertente e arricchisce il mio blog!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...