Mousse ai tre sapori di Adriano Cortinisio

La ricetta è di Adriano Cortinisio e l’ho trovata qua. Questa torta l’avevo adocchiata da un pezzo e mi era rimasta qui (sto indicando la bocca dello stomaco) perché avrei voluto farla per la cena dell’ultimo dell’anno ma poi per questioni logistiche non sono riuscita a farla. Siamo ancora in inverno (anche se le temperature ci smentiscono tristemente per noi e soprattutto per la terra) quindi ho pensato che potevamo permetterci ancora sapori decisi.

Per questa ricetta, prima di cominciare, mi sono attrezzata più del solito giacché una volta preparata la crema inglese, questa deve essere divisa, ancora calda, equamente in 3 ciotole cui si andranno ad unire: cioccolato fondente, crema alla nocciola e caffè. Bene. Prima di cominciare sembravo “Milena Jones alla scoperta delle ciotole perdute“.  Quelle che uso di solito erano in lavastoviglie ancora non lavate e non avevo voglia di farlo a mano; quindi ho tirato fuori altre ciotole che ho in giro per casa e che erano “piene di ogni”. E poi dovevano essere sufficientemente grandi ma non pesanti perché altrimenti la mia bilancia non me le pesa.

Risolto il problema delle ciotole, sistemate a mo’ di parata accozzata sul mio spazio da lavoro, mi sono divertita a dividere l’impasto in 3 ma soprattutto a mescolarlo giacchè di mani io due ne ho e a casa ero sola. Con ordine. Quando ho versato la crema inglese calda sulla bilancia per pesarla la mia bilancia – che si rincitrullisce quando pesa liquidi versati in velocità – mi ha dato un certo peso che ho diviso per 3. E così seguendo le sue misurazioni la prima ciotola era praticamente i due terzi della crema che avevo a disposizione. È partita quindi la danza del gioco delle 3 carte (avete presente?) con le ciotole però. Con la sottoscritta che ripesava le ciotole per avere una divisione la più simile possibile, il tutto però velocemente perché la crema inglese non doveva raffreddarsi. Fatta la divisione non equa (e già qua me la ghignavo e confidavo nella sfumatura dei colori della mousse a compensare la stratificazione non perfetta) sono passata allo scioglimento degli ingredienti. Ecco per una manciata di secondi la mia terza mano è stata la bocca: mi sono infilata il manico della lecca pentola in bocca e ho girato trattenendo il sorriso e pensando “qui ci voleva una ripresa”!. E poi il montaggio è scivolato via liscio come la mousse, inebriata dai loro profumi con il sorriso stampato in faccia.

Per la decorazione io mi sono mantenuta più “sobria”. L’abbondanza del cioccolato fondente (come in quella proposta nel sito sopra citato) a mio avviso avrebbe caricato ulteriormente la torta il cui equilibrio di sapori è invece perfetto così. La decorazione, doverosa ma essenziale, l’ho fatta con granella di nocciole e polvere di caffè. Adoro il contrasto dell’amaro del caffè con il dolce del cioccolato. Prego notare la polvere di caffè che al momento del taglio “abbiamo portato in giro” (o anche, spantegato) per tutti gli strati.

IMG_0426

IMG_0427

Ragazze e ragazzi questo dessert è uno sballo! Bravo Adriano!

WoW.

Grazie!


La mousse non regge troppo a lungo, si sa.

Una torta così non ce l’avremmo fatta a finirla in tempo, prima di un suo decadimento… per la gioia di tutto il condominio!

Razionalmente mi è chiarissimo. Ma quando vedevo i ferri da stiro di questa delizia che lasciavano casa nostra per fare qualche rampa di scale… ho perso un po’ di eleganza, con qualche siparietto da Gollum quando anela all’Anello (!), devo ammettere. “Il mio Tesssssoooorohh…!”

Con buona pace dei “dolci-non troppi dolci-che sanno di forno” che tanto mi piacciono, queste mousse sono superbe.

Abbinamento suggerito con “Il Signore degli Anelli”.

Annunci

12 thoughts on “Mousse ai tre sapori di Adriano Cortinisio

  1. La cucchiarella alias mestolo in bocca, mi ha fatto troppo ridere, ci sarebbe voluta davvero una ripresa. Ma di questi impicci me ne intendo, qualunque pasticciona pasticcera potrà capirti. Senti la bilancia sarà rincitrullita, ma io quei strati li vedo perfetti.. Complimenti è bellissima e chissà che buona! 😉😉😉

    Liked by 1 persona

Lascia pure un commento...è divertente e arricchisce il mio blog!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...