Mini torte mele, noci, zucchero di canna e arancia

Mi piacciono molto le cose piccole e tonde. Quando ero piccola collezionavo i puffi e le gomme profumate, più cicciottose erano meglio era. Poi sono passata ai mini pelouche. Le cose piccole e tonde (mi) ispirano una innata tenerezza. I bimbi, piccoli e morbidosi con tutte quelle pieghette più o meno accentuate, fanno sciogliere il cuore. I cuccioli in generale. Deve esserci qualcosa di ancestrale credo proprio in tutti.

Io adoro i presepi in modo particolare quelli non tradizionali, in legno con personaggi rappresentativi di società sparse per il mondo, e che siano piccoli e tondi, naturalmente 🙂 . Più sono larghi più mi piacciono. E ce li ho in casa tutto l’anno. Il presepe per quanto mi riguarda – a prescindere dalla religione – rappresenta la famiglia. Mi piace quindi avere quel simbolo in casa. E ogni anno all’Artigianato in Fiera di Milano ho sempre la tentazione fortissima di acquistarne uno nuovo. L’anno scorso poi ne ho visto uno di eschimesi con l’orso bianco e il pinguino e non riuscivo a staccarmene e continuavo a gioire come mio solito esclamando “Oddio che bello, che tenero” con un sorriso a 32 denti!! Dopo che Max ha ripetutamente sorridendo sottolineato che ne abbiamo già 3 a casa e che nel frattempo i metri quadrati non sono aumentati, l’ho lasciato a malincuore sul banchetto…ci penso ancora mannaggina

IMG_0457

Mi accorgo quindi che mi viene sempre più voglia di (e sono più incline a) pensare a dei dolci di dimensioni più piccole ovvero più piccole torte. Ed è così che è andata con questa torta. Avevo in casa ancora delle noci e i miei neuroni si sono messi in moto. E mi è tornata alla mente una ricetta del libro Il libro d’oro dei Dolci. Leggendo gli ingredienti però mi sono lasciata guidare da quello che il “palato chiamava” e l’ho modificata. Dimezzate le dosi, nel mio impasto troverete oltre alla farina 00 burro uova e mele annurca – per me –zucchero di canna e arancia a comporre una massa non molto fluida distribuita in piccoli stampi. Da un po’ mi piace accompagnare queste torte – cosiddette – da credenza con la frutta cotta.

IMG_0470

Ecco sembra l’allestimento di un tea per le bambole. Però mi piace 🙂

Grazie!


O il tea di Alice, nel paese delle meraviglie. Ma io sono il cappellaio matto?

Intanto si spiega perché mi gonfi di dolci: per farmi diventare “tondo e cicciottoso”.

Mi rendo conto di rischiare di essere ripetitivo, ma come le assidue lettrici (e lettori) avranno indovinato, queste hanno tutti gli ingredienti per farmi strippare!

La vedete quella tortina “farcita” di fronte alla vecchia radio? Gnam!

Annunci

15 thoughts on “Mini torte mele, noci, zucchero di canna e arancia

Lascia pure un commento...è divertente e arricchisce il mio blog!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...