Finti budini di semolino, ricotta con salsa di nespole e fiori di sambuco

L’INFINITO

Sempre caro mi fu quest’ermo colle,
e questa siepe, che da tanta parte
dell’ultimo orizzonte il guardo esclude.
Ma sedendo e mirando, interminati
spazi di là da quella, e sovrumani
silenzi, e profondissima quiete
io nel pensier mi fingo; ove per poco
il cor non si spaura. E come il vento
odo stormir tra queste piante, io quello
infinito silenzio a questa voce
vo comparando: e mi sovvien l’eterno,
e le morte stagioni, e la presente
e viva, e il suon di lei. Così tra questa
immensità s’annega il pensier mio:
e il naufragar m’è dolce in questo mare

Ho amato Leopardi da subito. Lo leggo, mi arriva dentro e mi commuove. Sento, alle volte, il desiderio di ri-leggerlo,  così come per Dante.

Cosa centra con i mattoncini di semolino, ricotta vaccina su salsa di nespole e fiori di sambuco? Nulla ma proprio nulla. Solo che quando ho fatto il dolce e l’ho adagiato sulla salsa di nespole ho esclamato – inappropriatamente ma m’è venuto così – “e il naufragar m’è dolce in questo mare”. Eccola lì: si è appiccicato al dolce in modo indissolubile 😀

Dalla necessità di utilizzare il semolino in dispensa prima della data di scadenza nasce questo dolce. Il semolino nella nostra tradizione culinaria e in particolare della pasticceria non è molto usato. A differenza della cucina medio-orientale. Da quella tradizione infatti arrivano questi biscotti all’acqua di rose e fiori di arancio.

Questa volta con un prodotto tipicamente italiano – la ricotta vaccina e il latte – ho ottenuto questi simil-finti budini dal sapore anch’esso delicato. Per dare un ulteriore punta di sapore e stagionalità li ho accompagnati con una salsa di nespole fresche e fiori di sambuco a decorare e anche mangiare. E l’accostamento dei sapori è davvero riuscito. Abbiamo apprezzato.

IMG_0764IMG_0769

Grazie!

Note: io ho usato il latte vaccino (l’ultima confezione che stava per scadere); verrebbe benissimo sia con il latte di riso sia con il latte di mandorle

Annunci

17 thoughts on “Finti budini di semolino, ricotta con salsa di nespole e fiori di sambuco

  1. Ciao Mile 🙂 Vero, nella cucina medio orientale il semolino si usa molto per i dolci, qui quasi per niente… Tu sei stata bravissima come sempre, l’abbinamento di ingredienti e di sapori mi ispira tantissimo e posso immaginare la bontà di questi mattoncini! Un abbraccio grande che spero anche io di darti presto di persona, e grazie sempre per la tua presenza e il tuo affetto ❤ Un bacio!

    Liked by 1 persona

  2. Ahahahahah! Rido perché cercavo la ricetta dei tuoi bocconotti ed ho letto che li hai presi su Taste Abruzzo!!!! Come vedi per me fare casini con la newsletter è il minimo… 😉

    Mi piace

    1. E qui rido anche io … 🙂 infatti mi faceva piacere il tuo “passaggio” su questi “nostri” dolci. Che soddisfazione Laura quando li ho mangiati: con la bocca piena ho esclamato “sono loro: emozioneee!” 😀

      Mi piace

  3. Credo di aver sbagliato qualcosa quando mi sono iscritta alla tua newsletters. Non è che mi stupisca che io abbia fatto casini ^_^
    Non mi è arrivata notifica dell’iscrizione, né la mail di questo fantastico budino (adoro i fiori di sambuco!) o dei favolosi bocconotti di cui ti ruberò la ricetta!
    Ora vado a bisticciare di nuovo con la tua newsletters 🙂
    Baci
    Laura

    Liked by 1 persona

Lascia pure un commento...è divertente e arricchisce il mio blog!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...