Ciambellone con LM, cocco e ricotta di capra…la torta delle bambole

Ricordo perfettamente quando lei è entrata nella mia vita. Era la sera di Natale di tanti anni fa e i miei avevano concesso a me e a mia sorella di aprire i nostri regali. Credo di non aver mai creduto a Babbo Natale da piccola: credo mi piacesse l’idea ma sapevo che dietro c’erano i miei. E invece adesso a distanza di anni ho il mio modo romantico di crederci… 🙂

Ma torniamo alla sera dello scarto sul tappeto “simil-pelle-di-mucca” che tanto si usava negli anni settanta. E la scatola tutta per me. Sapevo già cosa c’era ed ero comunque emozionatissima.

img_1406

C’era lei, Valentina, la bambola che avevo tanto desiderato, l’unica bambola di tutta la mia infanzia con la quale sono cresciuta. Aveva capelli ricci e biondi e un vestitino marrone con i fiori e anche un disco che infilavi nella sua pancia per “ascoltarla”. Caratteristica di cui ho fatto subito a meno perché le voci associate ai pupazzi le trovavo e trovo inquietanti. É stata con me per tantissimi anni, protagonista dei miei giochi o spettatrice quando poi sono passata alle Barbie o più spesso ai giochi cui giocavo da sola immaginando situazioni e compagnie. Mi è sempre piaciuto parlare ad alta voce seguendo il filo di immagini e pensieri. É come se mi facessi compagnia e riuscissi meglio a sviluppare un pensiero, ad analizzare una situazione.

Questa ciambella è nata dal piacere di consumare della farina di cocco e dalla curiosità e piacere di sperimentarla con il lievito madre e la ricotta che ho scelta di capra. Ho usato burro vegetale e latte di soia. E dopo sette ore di lievitazione (in due tempi) a colazione (va benissimo anche una merenda) del giorno dopo abbiamo avuto il piacere di assaggiarla e ne sono rimasta molto soddisfatta. Il sapore del cocco è presente, la mollica è ricca e piena. Sinceramente nella mia testa quando ho pensato alla sua realizzazione non avevo in mente che tipo di alveolatura stessi cercando. Mi interessava riuscire a fare una ciambella con lievito madre e ricotta che sapesse di cocco. 

img_1407

E quando ho messo la torta sul piatto con quei disegni che tanto mi piacciono, la tovaglia bianca e il nastro di rafia color rosa-ortensia, mi è venuta subito in mente Valentina. Perché giocavo a far merenda con lei? Sinceramente non ricordo. Lascio che le associazioni avvengano, così. Libere.

Ai giochi del cuore.

Grazie!

img_1412

Annunci

21 thoughts on “Ciambellone con LM, cocco e ricotta di capra…la torta delle bambole

  1. Mi piace molto leggere delle storie e dei “pezzetti di vita” associati ad una ricetta, sembra quasi che contribuiscano a darle maggiore gusto! 🙂 Molto bello il tuo racconto sulla bambola Valentina…Il tuo ciambellone ha un aspetto fantastico e poi adoro sia la ricotta che il LM (per non parlare del cocco naturalmente!).
    Buona Domenica ed a presto,
    Annalisa

    Liked by 1 persona

  2. Da piccola mi regalarono la mia prima bambola verso i 5 anni, era stupenda, avevo un vestito celeste con tanti fiorellini colorati! Poi però nel giocare troppo (ahahah) si è rotta. Il gioco che stavo facendo con mio cugino era stupido: Ken non amava più barbie e lei si buttava dalle scale! Vallo a pensare che si sarebbe rotta… Vabbè! Ho pianto giorni interi.
    Mi piace la tua idea di torta 😀

    Liked by 1 persona

Lascia pure un commento...è divertente e arricchisce il mio blog!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...