Autunno in mousse

I cachi mi piacciono tantissimo. Ho cominciato a mangiarli solo da – credo – cinque anni. Quando c’era ancora mio suocero me ne dava da portare a casa e io mi pregustavo il momento in cui mi sarei letteralmente “imbrattata” – senza pudore ma con tanto orgoglio – la faccia e le mani di succo e polpa di cachi.

Siamo in pieno Autunno. Una stagione che regala una infinità di colori e profumi. C’è chi la ama, c’è chi non vede l’ora che finisca. C’è chi infine la guarda, la vive ma non è convinto fino in fondo. Si prende e si lascia andare. Stagione di passaggio o stagione piena? Io ho imparato ad amarla e mi ha aiutato decisamente il blog: mettere nero su bianco che in passato – come tanti – mi sono trascinata mesi di malinconia, decidere poi di viverla pienamente accogliendola come è, realizzando ricette con ingredienti di stagione (con variazioni consentite per evitare gli sprechi ed eliminare ciò che resta in dispensa e nel frigo) e parlarne come mi viene di fare, mi ha permesso di conoscerla e viverla attraverso quello che la stagione offre. I suoi frutti. Dono, ancora una volta.

Ed è così che nasce questo dessert al cucchiaio. Col desiderio di godermi i frutti che l’Autunno ci offre. Una base di pasta biscotto al cacao amaro, mousse di cachi, mousse di cioccolato gianduia, e ancora mousse di cachi. A decorare marrons glacés. 

img_1446

E dulcis in fundo, ho offerto questo dolce ad una coppia di amici che ha la fortuna di ricevere in dono ogni anno cassette di cachi. E mi hanno promesso di condividere il dono per l’anno a venire. Perchè: “Per Mile, si sa, i cachi non sono mai abbastanza!”

mousse-di-cachi-e-gianduiaimg_1442

Grazie!

Forse voi l’Autunno l’amate o forse no. Non importa. Mi piace lasciarvi con l’invito a leggere questa poesia di Phlomis-Volpina Blu: la sua penna scrive col cuore e i suoi occhi vedono poesia là dove noi vedremmo solo un oggetto inanimato.

Separatore cuore

Note tecniche: la ricetta della pasta biscotto al cacao arriva da un corso della Cucina Italiana (dispensa). La mousse di cachi mi sono rifatta a questa ricetta ed ho, nuovamente, usato panna vegetale e ho aggiunto 4 gr di colla di pesce (ovvero agar agar per una versione vegetale). Per la mousse al cioccolato gianduia ho riproporzionato le dosi della mousse al cioccolato bianco che arriva da un corso della Cucina Italiana (dispensa). Entrambe le mousse sono solo con panna vegetale e colla di pesce.

Annunci

32 thoughts on “Autunno in mousse

  1. Adoro i cachi!!! E scopro ogni giorno che invece non raccolgono molti consensi…e non me lo spiego proprio! Quest’anno ne ho avuta una bella cassetta dai miei e li ho finiti in tempo record, anche perché quelli di campagna non sono come quelli comprati. Ne ho mangiati una quantità imbarazzante perché è vero che di cachi non ce n’è mai abbastanza! E chissà come viene la mousse…

    Liked by 1 persona

    1. Evviva i cachi! La mousse con il caco cotto ha un sapore sfumato di caco. Secondo me – per chi ama il caco come noi – la sua bontà viene meglio valorizzata con una mousse fredda di cachi usando i semi di chia. Prossimi esperimenti mia cara Alice. Un abbraccio!

      Mi piace

  2. Nemmeno io ho mai pensato di trasformare i cachi, forse perchè anch’io li amo molto e non mi trattengo dal mangiarli appena entrano in casa. Questo dolce ha un’aria molto golosa! Infine, la poesia è struggente e molto vera (e amo l’autunno perchè mi costringe a viverlo attimo per attimo, in continuo cambiamento …)

    Mi piace

    1. Oh …
      Quello che ho scritto è quello che penso. Hai una capacità di tradurre le emzioni di viverle e sentirle che non è comune. Io sono costantemente pienamente commossa quando ti leggo. Nel bene e nel “male”. Perché ogni sentimento anche quando associato ad una sofferenza io credo debba essere pienamente vissuto e non affrettarsi verso “l’uscita”. Lo priveremmo di autenticità e legittimazione storpiandolo. Come guardandolo attraverso un occhiale rotto..

      Liked by 1 persona

  3. È la stagione che amo di più, seppur velata anche per me di momenti malinconici. Ne apprezzo i colori e tutto ciò che la natura ci regala.
    Io i cachi li ho sempre amati, son da piccolina. Ricordo che babbo ne portava una quantità smisurata in casa ed io, ci facevo colazione. Il tuo dolce è un tripudio Milena. Felice settimana.

    Liked by 1 persona

Lascia pure un commento...è divertente e arricchisce il mio blog!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...