Ultimo colpo di reni delle castagne – frolla di avena, cacao e nocciole con ripieno di castagne, ricotta e mele cotogne

Fa freddo. Ci sono 3° credo. A me sembrano meno. Ho sciarpa, guanti e piumino. Niente cappello. Se ne indossassi uno mi verrebbero i capelli spiaccicati della Gioconda, ma senza la sua aura di mistero. Non sarebbe un bel vedere. E quindi così imbacuccata mi incammino dalla parrucchiera con un libro in mano per passare in compagnia i momenti di “posa”. Rifletto: quelle ragazze mi hanno visto in ogni modo. Lascio che le emozioni che i libri mi trasmettono siano pagine di altri occhi: sorrido; rido di cuore; piango; alzo lo sguardo e lo punto da qualche parte lì sospeso. E penso. Poi qualcuno mi richiama a terra: “Milena? Tutto ok? Andiamo al risciacquo.” Eccomi ci sono. Sorrido. E mi vedo in tutte le facce. Oh che bel momento quello del risciacquo. Penso a quello che farò tornando a casa, a quello che con Max faremo insieme. Per me il risciacquo è un momento rilassante: mi rilasso talmente tanto che mi si svuota la testa persino di tutti i pensieri belli che la riempiono. E poi mi si stampa un sorriso tenacemente ebete ma soddisfatto e le palpebre diventano più pesanti. Spesso mi capita di ultimare l’idea di un dolce intuito o abbozzato. In questo caso la sua decorazione. Ormai le castagne fresche sono pronte a dirci addio per quest’anno e arrivederci al prossimo! Così per non lasciare che le ultime castagne  si secchino penso che le utilizzerò come ripieno di una crostata. Le ho già lessate. Darò loro consistenza con della ricotta vaccina e mele cotogne ripassate in padella con burro e zucchero di canna. La frolla, arricchita di farina di avena, cacao amaro e nocciole tritate è pronta. E come la ultimo? Non ho voglia del reticolato. Quel negozio lì è circondato da alberi. Saranno gli alberi a ri-finirla. Un piccolo bosco di alberi. Avete mai abbracciato un albero? É rassicurante.

img_1528img_1522img_1523

Bene ho le mie decorazioni. Così a piega fatta mi ri-imbacucco e incammino verso casa. Sotto casa, scena: un giovane padre-papero con il monopattino si ferma a metà delle strisce pedonali sul dosso sotto al quale passa il canale. Si volge indietro, allunga il braccio verso i suoi piccoli paperotti e uno a uno sui loro monopattini passano in fila imbacuccati 3 piccoli bambini-paperotti. Sono ferma. Sorrido sonoramente. Fa freddo. Ora so che sarà un bel pomeriggio produttivo. 

Grazie!

img_1531

Annunci

44 thoughts on “Ultimo colpo di reni delle castagne – frolla di avena, cacao e nocciole con ripieno di castagne, ricotta e mele cotogne

  1. Ciao cara Mile 🙂 Io non amo molto andare dal parrucchiere ma la fase del risciacquo è quella che amo di più, rilassante a dir poco 😀 Questa crostata deve essere deliziosa, come tutto ciò che fai e che sempre mi colpisce… al cuore! ❤ Ti abbraccio forte forte, felice serata! :**

    Liked by 1 persona

  2. non ho dubbi che sia una crostata meravigliosa! il ripieno da come lo descrivi deve essere delicato e dolce, con la ricotta poi che io amo come sai. La frolla, altro mio pallino, arricchita così con avena nocciole e cacao già sento che è fribilissima e profumata… insomma sono positivissimi sulla tua mente questi risciacqui! 🙂

    Liked by 1 persona

  3. Ciao Milena, che bella bellissima torta (che farò forse già nel fine settimana) e che bella storia. Hai il dono di farci partecipare alla tua vita con una naturalezza che … sembra di conoscerti da sempre 🙂

    Liked by 1 persona

  4. Io adoro le crostate. (Forse adoro più decorarle, l’ammetto) ma comunque sono una che ne prepara tante. La tua proprio mi piace Milena. Il gusto, la farcia…saranno certamente buonissimi.
    Ho sorriso anch’io leggendoti, perché mi ha ricordato la poca pazienza che ho dal parrucchiere. Le ripetute lamentele. Però il momento del risciacquo è quello che ha la meglio su tutto, perché sto lì a godermi i massaggi. Prendo una fetta, posso?

    Liked by 1 persona

  5. Ohhh si il momento del lavaggio è davvero rilassante, io rischio sempre di addormentarmi 🙂
    questa crostata mi ha conquistato il cuore, prima di tutto è bellissima, quegli alberelli sono deliziosi. E poi mi piace molto l’idea della frolla piuttosto rustica e saporita con il ripieno dolce e cremoso. Hai esaltato nella maniera migliore tutti gli ingredienti

    Liked by 1 persona

  6. Anche a me piace moltissimo quando mi lavano i capelli… Super rilassante! Una volta sono andata da un parrucchiere che faceva fare i massaggi alla testa, bellissimo… Infatti le signore andavano solo a lavarsi i capelli 😀
    Che buona la crostata! Quest’anno le castagne non le ho proprio viste 😦

    Liked by 2 people

      1. Magari! Abbiamo comprato tutti gli ingredienti, persino quelli con cui avevamo più difficoltà: il semolino (o, come i hai detto, semola di grano duro 😉 ) e la “gradina”… Abbiamo persino le mandorle armelline. Ma… Non abbiamo ancora trovato un secondo di tempo per farlo…
        Ovviamente quando lo faremo sarai la prima a saperlo, con foto celebrativa d’occasione 🙂

        Liked by 1 persona

          1. Ma scherzi Giovanna?! Ci mancherebbe. Ho riletto la ricetta di mamma e attinto alla memoria dei Parrozzi che ho fatto negli anni e in effetti io ho sempre usato il semolino e non la farina di semola di grano duro. Devo avvertire i ragazzi della Salvia Di Silvia. Grazie Giovanna!

            Liked by 1 persona

          2. Grazie Giovanna. Grazie perchè con questa precisazione ci hai salvati dal fare un pastrocchio e anche perchè hai dato anche l’assist a Milena per correggerci per questo nostro errore.
            In effetti… ancora grazie a entrambe.
            Abbiamo appreso una cosa nuova. Ma poi, sai che cercando online sembrano la stessa cosa? Per fortuna, WordPress ci offre altri canali privilegiati per imparare.

            Liked by 2 people

            1. Figuratevi sono contenta di essere stata utile, qui dalle mie parti si usa sia la semola rimacinata di grano duro che in effetti è la farina che usiamo normalmente per il pane e si utilizza il semolino, che è quello che serve per creare il cuscus, per queto sono cosi ben informata.

              Liked by 1 persona

Lascia pure un commento...è divertente e arricchisce il mio blog!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...