Amaretti morbidi con amarena e un giro in bici

Oggi vi porto a fare un giro in bicicletta con me. Andremo sul tardo pomeriggio. Dovrete: 1) indossare pantaloni comodi; 2) portare un giubbino con le maniche lunghe. Alla sera dal mare si alza una bella arietta. Sì perché verrete con me a fare un giro in bicicletta sul lungomare di Pescara. Un tuffo nella mia cittá quando da liceale alle prime piacevoli temperature finito di studiare sparivo per un paio di orette in bici.

Andremo verso il porto Turistico. Incontreremo coppie di innamorati, solitari convinti della corsa, gente che porta a spasso il cane e cani che portano a spasso i loro padroni. Ocio alle buche: ogni tanto qualche piastrella la troverete sconnessa. Passaremo davanti allo strabilimento HAI BIN. To’ guarda: stanno riverniciando i lettini. Sui muretti accanto alla CROCE DEL SUD hanno cominciato già a stazionare gli amanti della moda. Ragazzi per favore con gli occhi da sole alle 7:30 di sera non siete credibili. Faremo poi una breve sosta alla Nave di Cascella: guarderemo a destra e vedremo la Piazza, chiamata Salotto.

Proseguiamo, ancora abbiamo un altro po’ di strada. Non lasciatevi tentare dalle pizze dello stabilimento TRIESTE: sono buone ma così ci roviniamo la cena. Ci siamo quasi: vedo il ponte. Eccolo lì il ponte sul mare di Pescara. Bello no?

PontediPescarajpg

Andiamo ancora un pezzettino oltre e arriveremo in men che non si dica al Porto Turistico. Bici al braccio, cammiremo sulle passerelle tra gli scafi delle barche prendendo un po’ di aria fresca. Ci si starebbe le ore vero? Non possiamo attardarci troppo però. Ormai è già tardi e sarà meglio tornare indietro. Ci aspettano per la cena e anche per un bel dolcetto.

Dopo tutto questo pedalare sono certa che avrete voglia anche di un dolcetto, magari non il mio. Poco importa. In fondo è il viaggio quello che conta. Grazie di essere virtualmente stati con me.

E se vorrete il mio dolcetto con piacere vi offro questi: amaretti morbidi ripieni di amarena.

IMG_1674IMG_1676

Grazie!

cuore-blu-splendido-4759855

Note tecniche: la ricetta arriva da qui. Io non ho messo vanillina nè aroma di mandorla, contavo di usare le mandorle amare che ahimè non ho trovato. Sugli albuni direi di assestarsi sui 60 gr e a mio avviso sarebbe meglio che il composto prima della formatura riposasse una intera notte in frigo. Per la formatura suggerisco di aiutarsi con lo zucchero al velo.

Le immagini del ponte e della nave arrivano da Internet.

Annunci

45 thoughts on “Amaretti morbidi con amarena e un giro in bici

  1. Urca, mi rendo conto di quanto fossi rimasta indietro… Non ti dico quanto mi sia piaciuta questa pedalata-passeggiata con te…con poche parole sei riuscita ad evocare le sensazioni giuste, sembrava di essere lì…e adesso ho voglia di partire! Tra l’altro, che ponte futuristico avete a Pescara! E gli amaretti sono sicuramente deliziosi…la voglia di un dolcetto ce l’ho vita natural durante! 😀

    Liked by 1 persona

    1. Come sono contenta Ali. Sai quelle pedalate io le ho indelebili nel cuore: la mia adolescenza in Pescara. E mi emoziona molto il loro ricordo. Il ponte di Pescara è suggestivo e romantico. Alle prime luci dell’alba o al tramonto non puoi che tacere e godere dei profumi e della vista ❤

      Mi piace

  2. È da un po’ Milena, che non vado a Pescara…Sai che mi manca? Io e mio marito andavamo spesso anni fa, perché ci rifornivamo da diversi grossisti della città. Ogni volta che andavamo per lavoro, una passeggiata in questa bella città era d’obbligo…il mare ci ricaricava. Grazie per questa passeggiata cara e grazie per la ricetta degli amaretti con l’amarena, che adoro!
    Baci,
    Mary

    Liked by 1 persona

    1. Ho scoperto che siamo in tante ad apprezzare gli amaretti morbidi con l’amarena.
      Pescara è un po’ caotica ma ha dei begli scorsi e di sicuro la passeggiata lungomare merita. Con quel ponte poi che fa battere il ❤

      Mi piace

  3. Bellissimo questo giro, grazie Mile!..il ponte mi ha lasciato con il fiato sospeso! Non conosco Pescara, l’unica volta che sono stata in Abruzzo sono stata ad Alba Adriatica a trovare degli amici in vacanza là, mi piacerebbe tornarci e conoscere anche l’entroterra. Deliziosi i dolcetti 🙂 ( con la tastiera del pc non so come si fa il faccino emoticon golosone, ma qui mi sarebbe piaciuto metterlo!)

    Liked by 1 persona

  4. Non ci sono mai stata a Pescara! L’Abruzzo è nel mio cuore. È una terra che regala tanto, nonostante si porti dietro tanto dolore. Mi è piaciuto questo giro in bici con te. Mi hai dato la possibilità di vederne qualche piccolo scorcio…spero di visitarla prima o poi. Ultimamente, sto viaggiando spesso chissà che non arrivi lì!
    P.s. Benvenuta su Instagram :))))

    Liked by 1 persona

  5. Ciao Milena! Ma che bonta i tuoi Amaretti Morbidi con Amarena! Io adoro l’amarena e mi piace l’abbinamento con la mandorla! Che belle foto! Il mare a quell’ora è stupendo ed una pedalata sul mare a quell’ora è rigenerante sia per il corpo che per la mente! 🙂 Grazie per aver condiviso con noi questo bel momento!
    Buona Serata ed A Presto,
    Annalisa

    Liked by 1 persona

    1. Eh sì mi sono divertita a trovare su Intenet delle foto che fossero le più vicine possibile ai miei ricordi. E ci siamo quasi 😉
      Lo dicevo ad Elena: le amarene le ho scoperte da poco e meno male che le ho scoperte. Mi piacciono un sacco 😉
      A prestissimo

      Liked by 1 persona

    1. Ma che piacere Consuelo il tuo passaggio da me! Certo che torno a trovarti anzi ti dirò di più: ormai so recitare a memoria l’elenco delle tue ricette lievitate. Sei uno dei miei punti di riferimento 😀

      Mi piace

  6. Non sono mai stata a Pescara. Certo che le città sul mare hanno davvero un gran fascino. Quel ponte è stupendo, non avevo mai visto una cosa del genere. Quando ho visto i tuoi amaretti mi sono venute le lacrimucce agli occhi, io adoro tutto quello che contiene amarene, ed adoro gli amaretti morbidi!!!

    Liked by 1 persona

    1. Sì lo so io sono di parte perchè ho vissuto a Pescara tutta la mia adolescenza e il periodo dell’università ad intermittenza studiando a Milano. Ahimè è caotica e potrebbe fare molto per la viabilità, la pulizia delle strade e dell’acqua. Ma ha davvero delle “cose” carine che mi fa piacere mettere in evidenza. Il respiro e lo sguardo delle città di mare ti restano dentro nel cuore.
      Sono contenta di aver “fatto centro” con questi amaretti morbidi. Fra l’altro io ho scoperto le amarene da poco e mi sono data della stupida per essermele perse fino ad adesso. Va be’ meglio tardi che mai.
      Un abbraccio Elena!

      Mi piace

  7. Per un paio d’anni sono andata al mare a Francavilla e venivamo spesso a Pescara perché le mie amiche si lamentavano che non ci fosse mai niente da fare (TIPO ANDARE AL MARE???? Ovvio che no, troppo mainstream) e quindi spesso e volentieri ci facevamo l’andata a piedi fino a Pescara, un gelato in quel bar dove inizia la strada (trento, mi pare?) e poi di nuovo a casa col pullman!

    Liked by 1 persona

  8. Che privilegio scappare a vedere il mare dopo le ore di studio! Ci hai portato a fare una bellissima passeggiata e ti assicuro che sembrava di esserci per davvero! Certo si sente che quei luoghi li conosci e li ami, immagino che ti manchino, chi nasce al mare…

    Liked by 1 persona

  9. Lo scorso anno ho camminato da Ortona a Vasto sulla costa dei Trabocchi (lo so che è un’altra provincia ma è vicinissimo). Sebbene abbia radici in Abruzzo non ero mai stato da quelle parti. Ne fui entusiasta e pubblicai una recensione di un ristorante molto speciale su tripadvisor ed un articolo sul mio blog. Credo che se organizzassi veramente una pedalata del genere raduneresti centinaia di persone!

    Liked by 1 persona

  10. Bellissimo questo giretto! Pescara l’ho vista solo da lontano, viaggiando, ma mi è rimasta la curiosità di visitarla e, a dire il vero, era tra le tappe programmate per l’estate scorsa, ma poi ci sono mancati i giorni sull’itinerario stabilito e l’abbiamo saltata: questo post è un buon motivo per andarci saziando la nostra curiosità! Se poi mi passi pure un vassoio di dolcetti….
    Un abbraccio!

    Liked by 1 persona

    1. Pescara ha il fascino di una città di mare ma ha le contraddizioni di una città caotica, ahimè. Essendoci vissuta per tutta la mia vita abruzzese io ci sono particolarmente affezionata. Il cuore dell’Abruzzo però è il suo entroterra imponente e affascinante come il Gran Sacco e il Parco Nazionale della Maiella, una bellezza schietta come quella delle nostre colline. Eremi sperduti conquistano il cuore di chi ci si imbatte… Insomma da visitare tutto ❤
      Un abbraccio a te Tatiana!

      Liked by 1 persona

  11. Presente virtualmente….
    anche perché non sono mai stata a Pescara e da come la descrivi non me la posso certo perdere!!!
    Non garantisco però, di riuscire ad evitare le buche dal momento che vivo perennemente con la testa fra le nuvole…e soprattutto di riuscire a resistere alla pizza dello stabilimento Trieste (per la pizza venderei l’anima al diavolo). Dubito sul fatto di rovinarmi la cena (qualcuno sostiene che in me abiti il capo supremo dei vermi solitari…) sopratutto se a cucinare sarai tu…
    Di certo manterro’ un angolino per gli amaretti.
    A più tardi allora….
    Scendo a gonfiare le ruote e a caricare le bici 😘😘😘😘

    Liked by 1 persona

Lascia pure un commento...è divertente e arricchisce il mio blog!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...