Torta dark colorata

Qualche settimana fa Paola fa mi ha chiesto una torta cioccolatosa con la cremina.

Il perché l’ho pensata così lo capirete – mi auguro – leggendo lei, Paola, se non la conoscete già. Io ho pensato immediatamente a questo suo articolo, “Vivere a colori e in bianco e nero (post delicato)“. L’idea è nata il giorno stesso della sua richiesta. I gusti e le consistenze le ho definite successivamente, nel corso delle settimane. Lasciate che di quel suo articolo vi riporti un estratto il cui senso potrete cogliere pienamente solo leggendo l’articolo per intero. Paola, come una sarta creativa generosa e instancabile, tesse trame di racconti splendidi. Oltre a profonde considerazioni di chi si è guardato dentro fino in fondo e davanti lo specchio ci sta salda con tutta la sua integrità. Il grassetto è mio.

“(omissis) La vita è cosa paradossale e nel mai negarmi d’esser vissuta, resto nel mio vivere a volte a colori ma rispettosamente e molto spesso, in bianco e nero.”

La torta non poteva che essere al cioccolato fondente, presentandosi nera anche all’esterno con la glassa lucida all’acqua con cacao in polvere. La sorpresa è – come sempre – dentro. Dentro troverete del colore ma il colore vi apparirà a volte, solo se lo centrerete. Tagliata la torta in 3 strati non della stessa altezza (* vedere note tecniche) ho creato nello strato più spesso 5 cilindri con un coppapasta. Cilindri che ho riempito di mousse ai mirtilli neri e rossi e mousse al limone. Ecco qui il gioco di colori alternati che a volte appaiono in questa torta dark. 

Paola spero che la torta sia di tuo gradimento; diversamente mi impegno a migliorarla 😉 Mi sono divertita tantissimo.

IMG_1826

Aggiungo che la torta è davvero leggera.

IMG_1827IMG_1828IMG_1829

Grazie a tutti!

cuore-blu-splendido-4759855

Note tecniche: la ricetta della base della torta arriva dalla bravissima Cristina io ho usato però uno stampo, non da ciambella, di 18 cm di diametro moltiplicando le dosi per 3/5 e usando zucchero di canna integrale grezzo al posto di quello semolato, zucchero previamente tritato (rispetto alla proporzione ho aggiunto 5 gr di zucchero). Ho utilizzato del cioccolato fondente al 50%. Credo si otterrebbe comunque un buon risultato con una farina 1.  Per il resto leggere sotto. 

INGREDIENTI MOUSSE al LIMONE di LEONARDO DI CARLO da Tradizione in Evoluzione (Io ho diviso per 10)
zucchero semolato 40 gr
bucciata limone grattuggiata 12 gr
succo di limone 200 gr
meringa italiana 300 gr
panna semimonatata 35% m.g. 600 gr (per me vegetale)
gelatina animale in fogli 14 gr

PROCEDIMENTO
Raffinare zucchero e buccia di limone, unire il succo e mescolare fino a scioglimento; stemperare poco per volta sulla meringa, unire la panna semimontata e infine la gelatina ammoorbidita e fusa in una parte di composto. 

Per la mousse ai mirtilli rossi e neri, visto che sono acidi, mi sono rifatta alla seguente ricetta:
INGREDIENTI MOUSSE PASSIONE di LEONARDO DI CARLO da Tradizione in Evoluzione (Io ho diviso per 10)
purea passione 10% zucchero 300 gr (io ho trovato al super la purea dei mirtilli rossi e neri e l’ho acquistata altrimenti l’avrei fatta a paritre dal frutto frullando e aggiungendo zucchero nelle proporzioni indicate)
meringa italiana 350 gr
gelatina animale in fogli 15 gr
panna semimonatata 35% m.g. 700 gr (per me vegetale)

PROCEDIMENTO
Unire la purea di frutta della passione e la meringa italiana, fondere la gelatina con una parte di panna, quindi aggiungere e terminare con la restante panna semimontata.

MONTAGGIO

Ho diviso la torta in 3 strati in modo che lo strato superiore e quello inferiore misurassero ciascuno più o meno 1/4 dell’altezza totale. Ho coppato lo strato centrale più spesso in 5 punti con un coppapasta di 5 cm di diametro. Ho bagnato i tre strati con acqua e zucchero. Quindi ho riempito i cilindri così ottenuti prima con la mousse di mirtilli rossi e neri e poi con la mousse al limone. Ho tenuto in frigo per un paio di ore quindi ho proceduto alla glassatura con glassa all’acqua con cacao in polvere seguendo questa ricetta (io ho diviso per 2 e me ne é avanzato un “cicinin”) che ho usato a circa 26 gradi. Anche in questo caso per me panna vegetale.

 

Annunci

61 thoughts on “Torta dark colorata

  1. Ultimamente sono un po’ caotica e confusionaria. Passo da una cosa all’altra e non combino nulla… questa ad esempio me l’ero persa. Dico io, ma che torta divina hanno prodotto le tue manine sante???? mousse ai mirtilli neri e rossi e mousse al limone in una torta dall’animo dark ma io posso solo adorarla e amarla alla follia!!!!!!!! Idea stupenda cara Mile. Ma la ricettina delle mousse? Quella ai mirtilli neri e rossi mi incurioscise proprio (e poi se è del mitico Leo!)

    Liked by 1 persona

  2. Sei di una bravura unica, Mile! Dal tuo forno …o meglio dalle tue mani escono sempre torte perfette, presentate divinamente…e certamente deliziose, da ricette rielaborate con grande creatività! Ogni volta mi stupisci!

    Liked by 1 persona

  3. Ciao Milena! In questo periodo sono un po’ presa e…tornando sul tuo blog trovo questa bella sorpresa ad attendermi! Che torta meravigliosa! Essenziale ed elegante! Complimentissimi! 🙂 Sono perfettamente d’accordo con Melania:mai fermarsi alla superficie!! Spero che la tua amica Paola sia rimasta contenta! 🙂
    Buona Serata ed A Presto,
    Annalisa

    Liked by 1 persona

  4. Stupenda. E deve essere strabuona. Monza, eh? mmhh, da Genova non è poi lontanissima. Il problema è che mi han proibito le uova e il cioccolato… mi domando che tipo di torta potrei fare (magari anche senza latte e senza lievito) sob!

    Liked by 1 persona

  5. Non ho parole (e dire che ne ho sempre in abbondanza per ogni occasione).
    E’ una torta strepitosa alla vista, non oso immaginare che spettacolo possa essere per il gusto..
    Io difficilmente oso oltre un semplice ciambellone, ma tu Mile fai venir voglia di mettersi un grembiule e correre in cucina…(preferibilmente la tua!!!!).
    Baci dolci come le tue creazioni

    Liked by 1 persona

    1. Oh sei carinissima ma credimi ce ne sono di persone molto ma molto ma moooolto più brave di me… devo dire che questa è uscita proprio carina 🙂 E se corri con grembiule in cucina da me avvertimi che corro ad aprirti con un sorriso :-*

      Mi piace

    1. Grazie Ila! ❤ Le geometrie che si formano dipendono solo dal fatto che lo strato di mousse non è continuo ma la mousse si trova solo nelle parti "coppate" a cilindro e dal taglio col coltello che non sai mai se prendi o no o in quanta parte il cilindro ripieno 😀

      Liked by 1 persona

  6. Accidenti, è una torta davvero bellissima, ma devo dire che fin’ora hai sfornato sempre dei piccoli grandi capolavori…la cosa dolce (più della torta, direi) è senza dubbio la dedica, cucinare è una cosa, cucinare con amore, è proprio un altro mondo.
    Complimenti!

    Liked by 2 people

    1. Grazie Elena sono davvero felice che ti piaccia!! Le mousse di Di Carlo sono deliziose anche se io ho usato la panna vegetale al posto di quella vaccina. Si sentono i sapori e insieme stanno proprio bene. Un bacio!

      Mi piace

    1. Oh Viv grazie! In effetti la cosa divertente è stata affettare la torta e vedere se avevamo centrato il cilindro e che geometria si sarebbe disegnata. E devo dire il connubio limone, mirtilli rossi e neri col cioccolato è proprio azzeccato!

      Liked by 1 persona

Lascia pure un commento...è divertente e arricchisce il mio blog!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...