Ciambella di albumi & acqua profumata al limone con frutti rossi – l’effetto alone

“L’effetto alone è un fenomeno di distorsione cognitiva tra i più comuni nell’ambito della psicologia, infatti lo possiamo osservare con una certa frequenza nella vita di tutti i giorni. Consiste nel generalizzare una sola caratteristica o qualità di un oggetto o di una persona, ovvero, estendere il giudizio positivo relativo ad una caratteristica a tutto ciò che riguarda l’oggetto o la persona in questione(…) L’effetto alone si manifesta di continuo nella vita quotidiana. Ad esempio, se una persona è molto bella ed attraente, tendiamo ad attribuirle tutta una serie di caratteristiche positive senza verificare se le possiede o meno, la vediamo intelligente, sensuale, graziosa, etc. Se, invece, qualcuno ci sembra brutto, possiamo pensare che sia una persona noiosa e poco socievole. L’effetto alone si manifesta anche quando veniamo a conoscenza del lavoro o della professione di qualcuno, catalogandolo a seconda che sia un medico, un falegname o un addetto alla reception. Anche nell’ambito del marketing si ricorre molto a questa tecnica per migliorare l’immagine di un prodotto e posizionare un brand sul mercato.” ( da qui)

Io ho scoperto l’espressione e il suo significato leggendo un intelligente quanto divertente e arguto libro di Carofiglio “Passeggeri Notturni”. E la mente è corsa veloce al binomio essere  vs. apparire. Alla “superficie” piuttosto che al “contenuto”. La ricerca del “bello”. Sì ma cos’é il “bello”? E qui potremmo stare a dissertare ore e ore, a scrivere e commentare di pensieri altrimenti e meglio formulati di filosofi, poeti, letterati e religiosi. Dal mio basso scranno, il “bello” deve tingersi di “armonia“, di equilibrio di sensi, accordo tra superficie e contenuto, tra essenza e apparenza. La ricerca del bello fine a sé stessa è, a me sembra, puro manierismo. Eppure ci casco. Guardo le foto di altri e penso “come sono belle! Non riuscirò mai a farle cosí” . In quel momento sono ferma all’apparire e non all’essere, non distinguo la superficie dal suo contenuto. Le foto sono belle se trasmettono. E trasmettere non è da tutti. Ognuno ha il suo talento e quelli dovremmo cercare, condividere e coltivare. Più facile a dirsi che a mettere in pratica. Io non credo di avere l’occhio fotografico e lo dico serenamente come mera constatazione e accettazione. Sono però bravissima a guardare le foto: mi piacciono un sacco! Credo d’altro canto di avere l’occhio un po’ allenato ad osservare, andare – spesso – oltre.

Ciambella albumi limone frutti secchi vista dall'alto

Ecco. Il tutto per una foto di una ciambella che mi piace; ciambella che ho sentito nei suoi profumi prima nel naso, ho quindi realizzato, accostato a delle rose bianche.

IMG_1845

La ciambella resterebbe buona anche se la foto fosse venuta meno bella… 🙂

IMG_1844

A voi cosí com’é, Mile e la sua ciambella-pensosa.

Grazie!

Note tecniche: trattasi di cucina di riciclo. Avevo degli albumi congelati per cui ho realizzato questa torta con solo albumi, olio di semi (anche di riso andrà bene), acqua e farina di riso, yogurt al limone, buccia di un limone e frutti rossi disidratati che con il limone stanno benissimo. Se utilizzaste il lievito senza glutine la torta diventa glutenfree. Se utilizzaste lo yougurt senza lattosio anche lactosefree

INGREDIENTI per uno STAMPO a cerniera da 24 cm

6 Albumi (ca 216-228 gr)

150 ml di H2O (aumentare se si vuole un impasto più morbido)

440 gr di Farina di riso 

200 gr di Zucchero semolato 

120 ml Olio di semi di mais (o riso)

125 ml di Yougurt al Limone

1 Limone buccia di

1 Bustina di lievito istantaneo per dolci

Sale una presa

80 gr di Frutti rossi essiccati

PROCEDIMENTO

Montare gli albumi a neve ferma con il sale. Bagnare e asciugare i frutti rossi e passarli in un po’ di farina presa dal totale. In una ciotola capiente mescolare bene tutti gli altri ingredienti o se preferite e avete la planetaria usatela con la lancia K. Inserire delicatamente gli albumi montati a neve con una spatola mescolando dall’alto verso il basso alternandoli con i frutti rossi. Versare nella teglia (oliata e infarinata ovvero coperta da carta forno) e infornare in forno caldo a 170°fino a quando le pareti non si staccano dal bordo. Io ho usato uno stampa Nordic Ware.

Il risultato sarà una torta compatta ma non dura. Se voleste una torta più morbida aumentare la quantità di acqua e/o olio.

Annunci

41 thoughts on “Ciambella di albumi & acqua profumata al limone con frutti rossi – l’effetto alone

  1. Mi era sfuggito il tuo articolo Mile! Sono venuta a leggerti di proposito che mi son chiesta come mai non avevo ancora visto una delle tue prelibatezze. E poi, trovo prima le parole, quelle che amo tanto. Che accompagnano, aiutano, aprono strade e sentirti da seguire.
    È difficile restar lontani dal bello, sarei ipocrita se ti scrivessi che non lo amo e che magari anche solo per scattare una foto ci impiego qualche minuto. Difficile restare fuori dai canoni che questa “orrenda” società ci impone, difficile, ma non impossibile. Noi ci proviamo a far del nostro meglio con quel che abbiamo.

    Liked by 1 persona

    1. Adesso avrei voglia di abbracciarti stretta e fare insieme quelle strade ❤
      Grazie del pensiero sincero e trasparente: non è facile non lo è per niente e io credo di mettere ogni tanto su "carta virtuale" quei pensieri perchè non vorrei perderla quella strada e allora come Hansel & Gretel butto sassolini per non perderla e ritrovarla… ❤

      Liked by 1 persona

  2. Wow e dopo tutta sta pappardella sul bello, l’alone le foto.. l’essenza… mi hai appioppato una super foto che era pura estetica ma allo stesso tempo sapeva di progondo e corposo che altto che fotografa inesperta… questa è da fotografo professionista… e che basita…. ma nrmmeno la parola di stucco sarebbe sufficiente a spiegare ma mia paresi di stuporte. Complimenti davvero

    Liked by 1 persona

  3. ,,, e la foto sarebbe bellissima anche se la ciambella fosse meno buona. Hai centrato un bel punto su cui si potrebbe parlare molto. Non conoscevo l’effetto alone, o meglio conoscevo benissimo l’effetto, lo conosciamo tutti, non ne sapevo il nome nè che fosse studiato. Poi ho qualche albume in esubero, come ti ho già detto ;)Grazie per il consiglio di lettura

    Liked by 1 persona

  4. Bellissimo quello che hai scritto ( e bellissima tu, come giustamente scrive Antonella, altra bellissima pure lei). La ciambella – pensosa non potrò mai assaporarla, ma le tue parole e il libro di Carofiglio sì. ❤ E anche le foto sono belle, assaporo pure quelle ( che rima da brivido, scusa)…che sembra persino di sentire il profumo…

    Liked by 1 persona

  5. La tua riflessione è bellissima e hai spiegato perfettamente il concetto! Forse un pochino anche io sono vittima dell’apparire: le foto del blog non mi soddisfano mai ma credo che alla fine possa andare bene così. O meglio, quelle foto immortalano un momento vero e genuino e forse quelle meno bello sono però le più autentiche. Bisognerebbe trovare un compromesso.Però sull’apparire… è che oggi purtroppo per molti si è trasformato in un valore in tutti i campi della vita ed è con quello che spesso si giudica un piatto così come una persona, senza assaggiare e conoscere davvero la sostanza.. Il tuo dolce è magnifico perchè sicuramente sarà buonissimo… (e dai, lo dico anche le foto sono stupende!) un bacione cara Milena, sul tuo dolce blog trovo sempre il modo di consolarmi e sorridere. E’ questo che lo rende perfetto e speciale, quello che scrivi, quello che trasmetti con la tua cucina, poi tu credimi fai anche delle foto davvero belle. 🙂

    Liked by 2 people

      1. Fugurati! Complimenti meritati. Per quello che scrivi ti capisco. Io scrivo dei poemi ma è che in questi ultimi anni sono rimasta un po’ sola e il blog è un modo per tirare fuori quello che sento in libertà, poi per fortuna che ho il mio compagno. Altrimenti sarei veramente persa!

        Liked by 1 persona

  6. Ecco il motivo per cui è impossibile non apprezzare te ed il tuo spazio, penso di trovare una “semplice ricetta”, ed invece ho trovato uno spunto davvero profondo per riflettere sulle competenze e su quanto le qualità delle persone possano fare la differenza.
    Ah, non per ultimo, a me piacciono le tue foto perchè sono sulla tua stessa lunghezza d’onda, non esiste un bello assoluto, ma esiste ciò che emoziona il singolo.
    E se proprio vogliamo dire tutto, ora vorrei anche una fettina di ciambella! 😀

    Liked by 2 people

  7. Molto interessante quanto inconsapevole l’effetto alone, senz’altro una leva importante quando si parla di marketing. Eh quante cose non sappiamo … 🙂 Conclusione … bellissima la tua ciambella, va da se che dev’essere anche buonissima 😀 buona giornata Milena!!

    Liked by 1 persona

  8. Qualche settimana fa dissertavamo su questo tema in famiglia e ne sono nati degli spunti interessanti. Il libro di Carofiglio mi interessa e le foto mi sembrano semplicemente belle-belle (e persino un po’ pensose pure loro) 😉 Buon lunedì!

    Liked by 1 persona

    1. Argomento piuttosto interessante e quelli in cui c’è da metterci testa e cuore sono quelli che più mi appassionano. Il libro di Carofiglio è proprio una lettura piacevole e intelligente: una raccolta di racconti ognuno con la sua “lezione”.
      Grazie per il complimento e un abbraccio forte!

      Liked by 1 persona

  9. Bello Mile il tuo articolo 😉 Mi piace come hai costruito l’articolo (di ottimo stampo giornalistico). In ordine: a) approfondire con te il discorso dell’alone (mai sentito prima); b) comperare libro di Carofiglio (mi piace un sacco); c) chiarimenti sullo stampo utilizzato (da approfondite durante le ns prossime pause caffè).
    Un abbraccio forte forte.

    Liked by 1 persona

  10. Ammiro e cerco di imitare il tuo modo di scrivere articoli. Non limitarsi ad indicare una ricettina (peraltro squisita) ma arricchire il lettore trattando di uno o più argomenti correlati, un aneddoto, etc. Questo caso è un’altro brillante esempio, parli prima di un argomento psicologico, poi dei suoi riflessi su una disciplina economica e poi di uno dei miei autori preferiti solo alla fine la ricetta. Anche le foto mi piacciono molto.

    Liked by 1 persona

Lascia pure un commento...è divertente e arricchisce il mio blog!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...