Boccone di ricotta al miele di sulla, ribes e cedro in guscio di frolla all’olio menta e miele

Il rimedio “casalingo” con cui i miei erano soliti alleviarmi i miei frequentissimi mal di gola / accenni di tosse – che da bambina mi affliggevano – era latte caldo con miele. Credo rimedio piuttosto comune e forse tuttora attuale. Ricordo che mio papà quando era a casa da lavoro (ha lavorato per una vita facendo turni) ed io avevo il solito raffreddamento stagionale (di solito, plurimo) si metteva con me in cucina, scaldava il latte e poi vi versava una generosa dose di miele e sorseggiavamo insieme ognuno la sua tazza di latte caldo. Lui raccomandandosi di bere con calma e ripetendomi che mi avrebbe fatto tanto bene. Io adoro il miele non so dirvi se da allora sta di fatto che mi piace moltissimo. Al mattino spesso prima di colazione ne prendo un cucchiaino  magari con del polline. D’inverno quando lavoro da casa mi capita di frequente di fare merenda con un (stavolta) cucchiaio di miele. Ne amo i profumi e gli aromi. E se lo trovassi, farei anche un corso di approfondimento del miele. 

Amore questo che condivido anche con Max il quale ad essere sinceri era un po’ restio all’inizio. Si portava dietro, infatti, un retaggio adolescenziale piuttosto comune: “il rigurgito delle api?! Non sia mai”. La maturità che con gli anni – spesso e fortunatamente – si acquisisce e un pizzico di amore lo hanno portato a fare di lui un grande estimatore. Il processo di produzione del miele e la conseguente quantità di miele sono ahi noi vittima delle condizioni ambientali: può capitare che medicinali autorizzati per le vigne  o altre coltivazioni siano mal tollerati dalle api che semplicemente e tragicamente muoiono. Non sono, sciaguratamente, infrequenti anche furti di arnie. Mi auguro, anzi – lo so – ci auguriamo che la sensibilità al rispetto della terra che ci ospita aumenti perché sembrerebbe proprio che sintomatico dello stato di salute del nostro pianeta sia lo stato di salute delle api che lo popolano. E se guardiamo le statistiche esse non sono incoraggianti.

Ed io godendo di questo nettare degli dei oggi vi propongo un delizioso boccone di ricotta vaccina dolcificata con miele di sulla, pioggia di ribes e dadini di cedro canditi in guscio di frolla all’olio, menta e miele di sulla. La scelta del ribes vuole richiamare il colore rosso dei fiori da cui il miele di sulla deriva. Il miele di sulla profuma di fiori ed é color ambra chiaro. 

IMG_1995IMG_2003IMG_1998 

INGREDIENTI per 18 GUSCI di FROLLA

1 Uovo                           

80 gr di Miele di Sulla Mielizia             

150 gr Farina di Grano Verna poco raffinato

100 gr Farina di Grano Verna non raffinato 

30 gr Olio EVO (per me d’Abruzzo, ça va sans dire)                  

6 gr Lievito

5 gr Menta                         

INGREDIENTI per il ripieno di 12 GUSCI

200 gr Ricotta vaccina  + siero (il mio era 17 gr)

50 gr di Miele di Sulla Mielizia

Ribes q.b.

Cedro candito q.b. 

PROCEDIMENTO PER LA FROLLA

Con le polveri fare una fontana su un ripiano e nel centro versare l’uovo e l’olio. Sbattere un po’ e aggiungere il miele. Sciogliere il miele con l’olio e l’uovo; aggiungere la menta tagliata e cominciare ad integrare la farina. Otterrete un bel panetto non appiccicoso. Stendere il panetto – senza posa in frigo – fino ad uno spessore di 2 mm per una frolla più sottile o 3 mm come ho fatto io. Coppare la frolla con un taglia biscotti circolare (il mio, dai bordi ondulati): diametro 7 cm ottenendo 18 gusci di frolla (ve ne avanzerà un pochino per un biscotto: a voi la scelta della forma 🙂 ) da inserire in stampi da muffin (io ho usato stampi antiaderenti precedentemente, leggermente oliati). Infornare a 170°C per circa 20′-25′. Con la quantità di ripieno vi avanzeranno dei gusci che non farete fatica a gustare in altro modo ne sono sicura.

PROCEDIMENTO PER IL RIPIENO

Versare in un pentolino dal fondo spesso la ricotta, il siero e il miele e mescolare con una frusta a mano per 5′. Dopo di chè frullare la ricotta con un frullatore ad immersione per circa 3′. Questa è la tecnica della ricotta montata che ho appreso da ElenaTrasferire in altro contenitore coperto con pellicola a contatto e riporre in frigo per almeno due ore. Utilizzare la ricotta da fredda per avere l’effetto panna montata.

PROCEDIMENTO PER IL MONTAGGIO

Trasferire la ricotta montata in un sac-à-poche, praticare un taglio di 5 mm e riempire i gusci. Decorare con ribes precedentemente lavato e asciugato e cedro candito a cubetti. Suggerisco l’abbinamento del ribes, leggeremente aspro, per il contrasto con la ricotta delicatamente dolcificata e la menta, menta che ben si abbina con il cedro.

Con questa ricetta partecipo al Contest “SUMMER  MIELIZIA: il menù dell’estate con Mielizia” del blog Dolcemente Inventando

SUMMER MIELIZIA

Grazie!

 

Annunci

56 thoughts on “Boccone di ricotta al miele di sulla, ribes e cedro in guscio di frolla all’olio menta e miele

  1. Come ti avevo già detto su Instagram, le trovo deliziose 🙂
    Amo la ricotta e mi piace molto anche il miele, in particolare quello di sulla ho avuto modo di provarlo qualche anno fa ed è uno dei miei preferiti. Quindi approvo in pieno queste crostatine 😉
    In bocca al lupo per il contest, se riesco vorrei partecipare anche io!

    Mi piace

  2. I miei figli son cresciuti a latte e miele di acacia.
    I tuoi perfetti dolci, mettendo sempre l’acquolina in bocca. Cavolo…
    Presentazione sempre molto accurata.
    Io che dipingo, inoltre, noto sempre i colori abbinati e chic 😉
    💋

    Liked by 1 persona

  3. Ho intravisto questi piccoli capolavori su Instagram, non potevo perdermi la ricetta, che è veramente molto molto interessante, sei bravissimaaa
    poi ho scoperto che sei di origini abruzzesi 😀 tra anime affini ci si riconosce…un abbraccio cara :-*

    Liked by 1 persona

  4. Queste tartellette sono la fine del mondo, un mix di colore e gusto unici. BRAVISSIMA Mile, mi stupisci sempre! Mi piacciono un sacco anche le foto! Il miele è un prodotto unico e preziosissimo, e purtroppo l’inquinamento e pessimi interessi economici stanno arrecando grandi danni al mondo delle api

    Liked by 1 persona

  5. Il miele lo amo da morire e, con me, mio figlio, tant’è che spesso andiamo a cercarci le versioni più strane, comprese le varietà mescolate alla polpa di frutta (che onestamente sono uno sballo): vuoi che non apprezzi la tua ricetta? Una meraviglia…
    Bacioni!

    Liked by 1 persona

  6. Ma che carineeeeeeee, queste crostatine sono deliziose già a guardarle. Confesso che non tutti i tipi di miele mi piacciono, non amo quelli molto dolci mentre vado pazza per il castagno e il corbezzolo. Questa ricetta è davvero intrigante, anche la base aromatizzata alla menta mi stuzzica molto.

    Liked by 1 persona

  7. eccomi! sono lusingata, ma davvero lusingata che tu abbia provato la mia ricotta montata e che l’abbia resa così deliziosa in qst crostatine che già mi fanno sognare! io amo il miele e ne mangio tantissimo (sì, il mio fondoschiena non ringrazia, ma il mio appagamento da ape sì) quindi ancora più felice mi rende il vedere che l’hai addolcita con il miele e in particolare con quello di sulla che è uno dei miei preferiti insieme a quello di ferla e di nespolo.
    grazie per la fiducia! e bravissima! un bacione

    Liked by 1 persona

  8. Ciao. Ho appena visto questa ricetta, e mi sembra molto interessante. La vorrei fare subito.
    Ma purtroppo non ho la farina di grano verna non raffinata. Secondo te, se metto soltanto la farina di grano verna poco raffinata ? Andrà bene comunque?
    Potrei anche andare al supermercato, ma non sto nella pelle (VOGLIO SUBITO FARE QUESTA RICETTA)
    Se ti va passa dal mio blog, sono nuova

    Liked by 1 persona

  9. No vabbè questi dolcetti per me sono una vera goduria! Amo moltissimo il miele e ho imparato, ormai tanti anni fa, a prenderne un cucchiaino come dolcificante, al mattino a colazione. Adoro molte qualità di miele ma questo di sulla mi manca, non l’ho mai assaggiato. Lo cercherò. Grazie della bella ricettina che penso di replicare al più presto. Figurati: frolla, miele e ricotta … Hai detto niente!

    Liked by 1 persona

  10. Se ti interessa leggere il libro che ti propone infuso di riso, io non l’ho letto ma posso prestartelo. Il miele è delizioso anche sul semplice pane e burro (è questo il retaggio della mia infanzia). Contiene peró alte concentrazioni di salicilati per cui è da usare con molta parsimonia se si è allergici all’aspirina, per intenderci, in famiglia è un problema che non mi è toccato perciò le tue frolle non mi intimoriscono 😁 Buona settimana!

    Liked by 1 persona

  11. delizioso il tuo dolcetto mile!
    se ti appassiona tanto il miele prova qllo di lavanda di provenza..uhmmm profumatissimo:)
    e se ti va leggi il libro la custode delle api, ogni capitolo ha una frase relativa a un diverso tipo di miele….
    un abbrccio buona settimana

    Liked by 1 persona

    1. Buongiorno Daniela e grazie! Mi piace talmente tanto il miele che ho sia assaggiato il miele alla lavanda di provenza sia letto il libro “La Custode delle Api” 🙂 E mi sono creata un documento elettronico dove riporto tutti i mieli elencati dalla Caboni con le loro proprietà e utilizzi in cucina e non ❤

      Liked by 1 persona

Lascia pure un commento...è divertente e arricchisce il mio blog!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...