Brioche Nanterre – e la rivalsa della Mile

Che mi piacciano i lievitati l’ho più volte condiviso. Che non sempre loro ed io “ci prendiamo” ne ho dato evidenza anche con un pizzico di umorismo. Ma quando ci prendiamo, i lievitati ed io ci regaliamo delle gran belle soddisfazioni. Mi era ritornata da un po’ la voglia di qualcosa estremamente alto, morbido e lievitato. Complice sia la quarantena sia certi lievitati da favola visti su IG, che mi avevano fatto strabuzzare gli occhi dalla beltade, mi sono infine decisa.

Brioche_Nanterre_2

Quando mi sono apprestata a prepararla sentivo che sarebbe stato un successo nonostante piccole variazioni alla ricetta originaria che sapevo avrei apportato. E nonostante gli imprevisti! Durante la fase di pezzatura, infatti, la mia bilancia ha visto bene di “sbarellare” quindi ho porzionato ad occhio. La brioche Nanterre ha una doppia fila di morbida pasta ma visto la bilancia sbarellata e visto che un pan brioche con quelle forme lo avevo già fatto (vi metto la foto) ho optato per un unico allineamento di morbide colline.

38739706334_a395ee8b0d_o
Pan brioche di Leonardo Di Carlo

Brioche_Nanterre_4

Brioche_Nanterre_5

Morbido? Vi lascio valutare dalla foto. Doppia fila o fila unica? Io con queste morbidezze faccio fatica a scegliere. E voi?

Grazie!

La ricetta della BRIOCHE NANTERRE arriva da Michela qui (altra straordinaria cuoca e fotografa!); tra parentesi vi evidenzio la sua versione originale. Per uno stampo da plumcake di 30 cm. INGREDIENTI LIEVITINO: per il lievitino: 50 g farina manitoba di tipo 0 (farina forte 00); 50 ml latte; 1 cucchiaino di miele; 2,4 g di lievito secco (6 gr di lievito di birra fresco). INGREDIENTI per la BRIOCHE: 350 g farina manitoba di tipo 0 (farina forte 00); 60 g zucchero semolato; 180 g burro da centrifuga; 4 uova; i semi di mezza bacca di vaniglia; un pizzico di sale; INGREDIENTI FINITURA: 1 tuorlo; 4 cucchiai di latte. PROCEDIMENTO: io ho scaldato il latte, ho fatto sciogliere prima il miele e poi ho aggiunto e sciolto il lievito secco aggiungendo infine la farina formando un impasto omogeneo. Ho lasciato raddoppiare di volume in un ambiente tiepido (calda sciarpa). Ha impiegato circa 40-50 minuti. Quindi, setacciare la farina in planetaria, unire lo zucchero, il lievitino e cominciare ad impastare e ad impasto abbastanza omogeneo ho aggiunto, le uova una alla volta. Da ultimo e in quattro volte il burro tirato fuori circa 2 ore prima e mescolato con sale e vaniglia. Fare incordare bene. Ho messo l’impasto in un contenitore, ho coperto con pellicola e l’ho avvolto in una calda sciarpa per circa 40 minuti dopo di ché l’ho messo in frigorifero ripiano più alto, per 12 ore. In questo modo lievita molto lentamente. Al mattino, dopo le 12 ore e raddoppiato di volume, ho lasciato circa 50′ fuori dal frigo; ho pesato (prima che la bilancia sbarellasse) ed era circa 800 gr. Ho diviso, ad occhio, per 4. Sul piano leggerissimamente infarinato ho preso ogni porzione e ho dato un doppio giro a 3 formando un rettangolo quindi ho inserito nello stampo da plumcake imburrato – suggerisco caldamente anche infarinato – ovvero coperto con carta forno. Ho coperto con pellicola e panno umido e atteso che lievitasse fino al bordo in forno tiepido. Circa 1h e 40 minuti. Quindi dopo aver spennellato con tuorlo d’uovo miscelato al latte ho cotto in forno preriscaldato a 170°C per circa 40 minuti. (ma ogni forno è a sé stante). Da freddo sformare e gustare a piacere. Tanto piacere.

31 risposte a "Brioche Nanterre – e la rivalsa della Mile"

  1. Io con i lievitati ho un amore viscerale non molto ricambiato. Richiedono moltissimo tempo ed io nella mia vita ordinaria solitamente sono fuori casa dalle 8 alle 20. Questa brioche comunque ti è venuta da dio, molto “fioccata”. Non saprei se scegliere la collina unica o le file doppie…anzi…prenderei entrambe ahahahah

    Piace a 1 persona

    1. Come me Cri!! “Un amore viscerale non molto ricambiato” che per altro mi ha fatto molto ridere. Mannaggina… secondo me tanto ma taaanto influisce la predisposizione mentale. Io credo tanto nell’influsso delle energie positive. Quando ho fatto questa brioche la sentivo mio dall’inizio e mi sono tenuta questa sensazione per tutto il tempo. E infatti è venuta – diciamolo pure – uno spettacolo! Ed è stato così con tutti gli altri lievitati che ho fatto incluso il lievito madre. Ce la faremo Cri! 🤗

      "Mi piace"

  2. Una nuvola! Si vede benissimo dalle foto. E pazienza; fila unica o fila doppia, che te frega? E’ stupenda anche così 🙂 L’ho fatta anche io questa brioche, non so se gli ingredienti sono gli stessi, dovrei andare a vedere. Comunque sei stata bravissima. Un abbraccio Mile, spero voi tutti stiate bene, famiglia compresa.

    Piace a 1 persona

    1. Terry! Ogni tanto qualche lievitato mi viene…ihihih 😁
      Sì noi stiamo tutti bene inclusi i miei in Abruzzo. Ci vediamo spesso in video chiamata così accorciamo le distanze e ci ricarichiamo di energia.
      Un abbraccio a te!

      "Mi piace"

  3. Rieccomi qua! Dopo tanto lavorare in casa, complici la pausa forzata da tutto e lo smart working, finalmente ho finito i lavori più pesanti e torno in compagnia delle mie amiche cuochine: a parte che ho di che recuperare ma già qui mi fermo e imparo religiosamente, questa briosciona è super e siccome ho (udite udite) anche tempo non ti dico quanto mi stia dedicando ai lievitati 🙂
    Un bacio e vado a curiosare il resto…

    Piace a 1 persona

    1. Come mi piace “le mie amiche cuochine”, grazie! Mi mette proprio di buon’umore☺ Io con i lievitati non sempre ci prendo ma stavolta è andata alla grande! Taaaaaanta soddisfazione. E in queste settimane che ci ritroviamo tutti con un po’ di tempo in più, ingredienti permettendo, i lievitati ci aspettano! E confesso, non vedo l’ora di prepararne un’altra con qualche variante 😉
      Ciao Tati cara!

      Piace a 1 persona

  4. Una nuvola di morbidezza…un mondo di sofficita..ma come fai????
    Mi par quasi di sentire il profumo..questi lievitati accolgono come un abbraccio,una carezza…e adesso , è il momento perfetto per questo genere d affetto…culinario e non…
    Daniela

    Piace a 1 persona

    1. Sono convinta che la “predisposizione d’animo”, le energie positive, abbiano un gran ruolo. Io quella sera lì ero così motivata e convinta di fare quella brioche che è filato tutto liscio ed è lievitata che è un amore!
      Eh sì di questi periodi coccole come queste alleviano i pensieri…confesso ti aver voluto fare questa brioche proprio per questo motivo.
      Grazie Dani, un abbraccio a te!

      Piace a 1 persona

  5. Mamma mia che sofficità!!! si vede già dalle foto che deve essere come una nuvola. Ultimamente sto cercando di limitare i grassi perché vedo che tendo a mangiare di più, sarà la noia, la tristezza. Quindi mi sto limitando a lievitati solo farina e acqua. Ma certo che fa una voglia questa meravigliosa nuvola. Deve essere ottimo anche leggermente tostato in padella

    Piace a 1 persona

    1. Hai assolutamente ragione. Anche perché non è particolarmente dolce quindi tostata per un bel avocado toast, per esempio, è adattissima secondo me. Ciao Elena poi pian pianino facci il giro e vengo a salutare tutte!

      "Mi piace"

  6. Quante belle colazioni con questa tua ultima delizia… sei stata tanto assente da casa per lavoro negli ultimi mesi del 2019 e ti chiedevi quando avresti avuto tempo di tornare con calma ai tuoi dolci. L’avresti mai detto di recuperare in un botto tutto il tempo perduto? Un bacione!

    Piace a 1 persona

Lascia pure un commento...è divertente e arricchisce il mio blog!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...