Riciclo in bellezza – nocciole, arancia, cremoso al caramello e al limone

Madame Jeudi e Madame Poffette, ve le ricordate? Eccole qui.

“Madame Poffette, come sa a me non dispiace restare da sola. Sto bene in mia compagnia. Leggo, rassetto casa con calma, rimiro con soddisfazione i miei cappellini. Rammendo, faccio olri, cucino…sia bene inteso: non ai suoi livelli. Ma la sufficienza piena direi anche abbondante la porto a casa. E poi ci sono i nostri appuntamenti settimanali e i suoi dolcetti!

Insomma Madame Poffette non mi annoio a stare a casa! Guardo anche qualche serie TV. Di quelle che la mia Iris, la mia adorata e affezionata nipote, mi suggerisce. Ma il punto dolente è proprio questo: la mia Iris. Mi manca così tanto!”

Accidenti Madame Jeudi, mi dispiace. Da quanto non la vede”.

“Fra 3 settimane saranno giusto 2 anni! E’ così cocciuta quella ragazza: finché non riesce a raggruzzolare un po’ di soldi per pagarsi il biglietto dagli Stati Uniti non se ne parla di vederla. Guai ad offrirle un po’ di denaro per aiutarla e allegerirle il carico. “Assolutamente no zia – mi dice – devo farcela da sola. Non ti preoccupare io nel frattempo ho il Master da finire e il mio lavoretto alla tavola calda sotto casa.” Ormai la conoscono, sanno che vorrebbe tornare in Europa a trovarmi sicché a parte qualche emerito imbecille – così dice lei – sono anche generosi con le mance. E alle volte le regalano anche delle fette di torta “da far invidia alla tua amica Poffette””. E su questo la signora Poffette alza il sopracciglio.

Mia cara signora Poffette non se ne abbia a male. Iris non ha ancora mangiato uno dei suoi dolcetti. Guardi la foto dell’ultima fetta di torta che le hanno regalato?! Ma le pare normale così alta? E poi quegli strati lì? Iris mi ha detto che è crema di burro. 3 strati? Ma non c’è da star male? Iris mi dice che la mangia in 3 volte. Vorrei ben vedere!”

Cara Madame Poffette non disperi: sono sicura che Iris tornerà presto: si capisce che è tanto affezionata a lei. Ed una che sa il fatto suo. Quanto ai dolci, la ragazza ha dei margini di miglioramento. Ma non si preoccupi: avrò modo di portarla sulla retta via quando tornerà a trovarla. E visto che l’ora è quella giusta, voilà Madame Jeudi un bel riciclo in bellezza: frolla alla nocciola, torta morbida alla marmellata di arance, cremoso vellutato al caramello, cremoso al limone. A decorare: nocciole tostate e scorza candita di arance”

Signora Poffette, lei è sempre sorprendente. Non vedo l’ora – anche – che Iris conosca lei, i suo dolci, la sua cucina e tutto il suo staff”.

RICETTA FROLLA ALLA NOCCIOLA DI LEONARDO DI CARLO: frolla che adoro. E su queste pagine la trovate spesso, date un occhio qui . Per la ricetta qui.

RICETTA TORTA CON MARMELLATA NELL’IMPASTO: proposta qui

RICETTA CREMOSO VELLUTATO AL CARAMELLO di Leonardo Di Carlo tratta da Tradizione in Evoluzione, Edizione Chiriotti.

INGREDIENTI (dosi non riproporzionate): zucchero di canna scuro 300 g, panna liquida 35% m.g. (io vegetale) 800 g, tuorli 275 g, gelatina animale in folgi 8 g, burro di cacao 100 g.

PROCEDIMENTO: cuocere a secco lo zucchero di canna; decuocere con la panna liquida bollente; unire i tuorli e cuocere a 84°C. Passare quindi alla chinoise, inserire la gelatina ammorbidita e il burro di cacao. Emulsionare con un minipimer a immersione. Mettere in frigo a +4°C per 24 h prima dell’utilizzo (io ho colato direttamenti negli stampi a mia disposizione e messo in freezer).

RICETTA CREMOSO ALI LIMONE DI LEONARDO DI CARLO qui

MONTAGGIO DOLCE: con un coppa pasta dal diametro più piccolo di quello del disco di frolla, coppare un disco di torta morbida alla marmellata di arance. Coprire il coppapasta con dell’acetato e farvi colare il cremoso vellutato al caramello. Riporre in freezer a rapprendere per 2 h, quindi colarvi il cremoso al limone e rimettere in freezer. Dopo almeno 24 h, potete passare all’assemblaggio finale e degustazione. Circa 6 h prima rispetto all’ora prevista di degustazione tirare fuori il dolce dal freezer, adagiarlo sul centro del disco di frolla e rimuovere lo stampo. Una volta scongelato, decorare con nocciole tostate e buccia candita di arance o secondo gusto.

18 pensieri su “Riciclo in bellezza – nocciole, arancia, cremoso al caramello e al limone

Lascia pure un commento...è divertente e arricchisce il mio blog!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...