Fraisier de Hughes Pouget

Di ritorno dalla Borgogna, Max mi ha regalato un fantastico libro di ricette francesi. Libro azzeccatissimo e di cui sono davvero entusiasta per l’approccio, la modalità espositiva e la scelta delle ricette. Il libro  propone 5 interpretazioni di 17 dolci “iconici” nel panorama internazionale – non solo dunque francesi – : una variation che fa da “capofila”, su cui ci si sofferma anche con i passaggi illustrati e consigli realizzativi, e a seguire le altre 4 interpretazioni l’ultima delle quali è ultra semplificata per chi può/vuole investire pochissimo tempo nella realizzazione e al dolce non vuole rinunciare. Inoltre ogni proposta è pensata per un consumo familiare allargato (8, 10 persone max), altrimenti detto niente dosi da reggimento. Io ho scelto, anzi noi abbiamo scelto, per inaugurare questo libro e data anche la stagione, il Fraisier nella versione proposta da Hughes Pouget.

Fraisier_3

Il dolce è straordinariamente ricco di frutta: la crema mousseline, infatti, non è abbondante ma giusto quella necessaria per riempire gli spazi tra una fragola e l’altra lungo la circonferenza. Dentro ci sono fragole, fragole e ancora fragole. E sopra, su quel sublime strato di panna fresca montata alla vaniglia, ancora tanta buona frutta di stagione, del territorio, croccante e saporita. Niente fetta questa volta perché temendo che crollasse tutto – e non succede vi assicuro – ho rimesso a posto “il set” e “ciao fetta”!

Fraisier_1

Grazie a voi,

RICETTA FRAISIER de HUGHES POUGET tratto da “Fou de Patisserie” Edizione Junket X Marabout.

COMPOSIZIONE: dacquoise alle mandorle; crema mousseline; chantilly alla vaniglia.

INGREDIENTI DACQUOISE ALLA MANDORLA: 115 g di zucchero a velo; 50 g di fecola di patate; 165 g di polvere di mandorle; 185 g di albume; 50 g di zucchero semolato. PROCEDIMENTO: mescolare e setacciare insieme zucchero a velo e fecola; aggiungere la polvere di mandorle e mescolare. Montare gli albumi a neve incorporando lo zucchero a pioggia non appena cominciano a schiumare. Quando i bianchi saranno montati aggiungere le polveri a pioggia con l’aiuto di una marisa. Distribuire il composto su una teglia, coperta di carta forno, 30×40 cm. Fare cuocere in forno caldo statico a 170°C fino a doratura. Da freddo, ricavare dei dischi di 16 cm di diametro. Vi avanzerà della dacquoise che non farete fatica a consumare. Nota: rispetto ad altre dacquoise questa è più simile ad un biscotto morbido alla mandorla. Io personalmente ho molto apprezzato. Vero è che sono un’amante (anche) della frutta secca.

INGREDIENTI CREMA MOUSSELINE: 200 g di latte intero (l’originale prevede il parzialmente scremato); 1/2 bacca di vaniglia; 40 g di tuorli; 40 g di zucchero semolato; 20 g di amido di mais (l’originale è “poudre à flan” e l’amido di mais non vi corrisponde propriamente ma è un buon succedaneo 😉 ); 70 g di burro morbido. PROCEDIMENTO: far bollire il latte con la vaniglia; fintanto che il latte si scalda sbattere i tuorli con lo zucchero e l’amido. Quando il latte bolle, versarne una parte sui tuorli sbattuti, mescolare bene e riversare sul restante latte. Riportare a bollore per 30 secondi quindi stendere su un vassoio basso e lungo e coprire con pellicola a contatto. Lasciare che la temperatura si abbassi quindi spostare in una ciotola, aggiungere il burro e mescolare con una frusta.

INGREDIENTI CREMA CHANTILLY ALLA VANIGLIA: 200 g di panna (io a lunga conservazione); 20 g di zucchero a velo; i semi di 1/2 bacca di vaniglia. PROCEDIMENTO: ma davvero?

MONTAGGIO FRAISIER: 750 g di fragole; frutti rossi q.b. Adagiate sul piatto da portata un disco di dacquoise; prendete l’anello usato per coppare il disco, copritelo con del nastro acetato e sistematelo sul disco. Appoggiate sul disco e per tutta la circonferenza dell’anello le fragole tagliate a metà cercando di prendere della stessa dimensione. Velare il disco con della crema mousseline, coprire con le restanti fragole tagliate. Io ne ho avanzate circa 4 rispetto al totale. Versare la crema mousseline prima tra le fragole sulla circonferenza sì ad coprire lo spazio e poi sopra le fragole in centro. Coprire con il secondo disco di dacquoise. Coprire quest’ultimo con della panna, lisciando; quindi versare la rimanente in una tasca da pasticcere con bocchetta a stella (o a vostra scelta) e decorare. Decorare con frutti rossi. E fiori edibili se ne trovare 😉 (io al super non li trovo mai!)

Pubblicità

21 pensieri su “Fraisier de Hughes Pouget

    1. Ma grazie cara Gio’! Fra l’altro pur nella loro ricercatezza, le variazioni (per quello che sono riuscita a sbirciare) sono mediamente approcciabili. E quindi sono entusiasta e non vedo l’ora di provare qualche altra ricetta. Ne ho già adocchiata una. Devo “solo” organizzarmi coi tempi 😀

      "Mi piace"

  1. già il libro da come lo descrivi mi intriga assai. L’idea dei 17 dolci rivisitati in 5 modi diversi mi sembra un’idea geniale, anche l’idea della versione “fast”. E poi direi che a giudicare dal risultato della prima prova si parte moooooolto bene. Anche io adoro la frutta fresca, la mia torta preferita sin da quando sono piccola è la crostata con la frutta quindi con una torta supre fruttosa io vado a nozze

    Piace a 1 persona

    1. Sì Elena davvero una genialata! Mi piace un sacchissimo 🤩 Io amo molto i dolci con la frutta fresca cui sono anche affettivamente legata: la crostata con crema e frutta fresca è la torta di compleanno di mia madre essendo nata a Giugno. Un abbraccio a te! 🤗

      "Mi piace"

    1. In effetti non è difficile ed è tanto scenografico. E confermo che l’insieme delle preparazioni e la frutta così buona ne fanno uno dei dolci più freschi e naturalmente buoni che io abbia mai fatto. Grazie cara Miss 🙂

      "Mi piace"

Lascia pure un commento...è divertente e arricchisce il mio blog!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...