Pan bauletto con water roux, lievito madre e crema di noci – cominciare la giornata in semplicità

Infilare il coltello nella mollica, sentire che il coltello scivola liscio attraverso la mollica ben soda. La crosta croccante, la mollica uniforme e compatta. E pensare “l’ho fatto io per la mia piccola famiglia di due persone. È fatto con amore per noi.”

Tirarlo fuori alla bisogna e poter dire: “Max, quale pane dei miei vuoi?”. Che calda sensazione.

IMG_0731IMG_0732IMG_0735

Quando abitavo dai miei spesso il pane ci veniva fornito dalla sorella della nonna paterna: lei lo faceva in casa in gran quantità. Ed io ne ero affascinata. Col tempo le forze le sono mancate e i miei hanno preso a comprare pane dai fornai di campagna, quelli che ancora hanno la forza, la voglia e la determinazione di panificare. La magia della lievitazione, ormai lo sapete, mi affascina.

Cotto alla sera del giorno prima, alla mattina abbiamo cominciato la nostra giornata facendo colazione con una fragrante fetta di pane fatto in casa utilizzando il metodo Tangzhong water roux metodo che la mia informatissima collega della panificazione, che avevo menzionato nei croissant sfogliati lievitati, mi ha condiviso e io, curiosa come mai, quando poi si tratta di lievitati (figurarsi) vado in fibrillazione da prestazione, ho prontamente rifatto accompagnato con una crema di noci fatta in casa. Noci che ho comprato con la mia amica Paola in una cascina che vende prodotti italiani e biologici ad un tiro di schioppo dall’ufficio.

Due parole sul metodo Tangzhong lasciandovi divertire ulteriormente negli approfondimenti in rete (ad esempio, nel link sotto riportato). Trattasi di un metodo, inventato da un giapponese ma diventato famoso grazie ad una donna cinese che risponde al nome di Yvonne Chen e che scrisse un libro intitolato  The 65° Bread Doctor, attraverso il quale si ottiene un pane estremamente lievitato e soffice. Il metodo consiste nell’inserire tra gli ingredienti il tang zhong – appunto – ottenuto miscelando una parte di farina e cinque di acqua sul fuoco fino a raggiungere la temperatura di 65° e integrarlo poi – una volta freddo – con il resto degli ingredienti. Di fatto il tang zhong agisce come acceleratore di lievitazione. Il mio pane è in effetti evidentemente lievitato, ottenendo una mollica uniforme compatta dal sapore davvero ottimo (per me che amo il pane senza sale).

Piccole soddisfazioni che fanno la giornata.

Grazie!Separatore cuore

Note tecniche: 1) la ricetta del pane l’ho presa da qui io però ho usato latte di riso e olio di riso e niente latte in polvere; 2) per la crema di noci mi sono ispirata a Terry ma per me niente cannella e poco sciroppo d’acero. Volevo sentire la noce in bocca.

Questa ricetta non contiene lattosio.

Annunci

32 thoughts on “Pan bauletto con water roux, lievito madre e crema di noci – cominciare la giornata in semplicità

  1. Bravissima Milena. E come sempre molto professionale (il tuo approfondimento a posteriori di un qualcosa “sentito di sfuggita”) mi affascina sempre più. Lo voglio provare anche io…. e siccome sono certa di riscontrare problemi… tieniti a disposizione pls.
    Un abbraccio

    Mi piace

  2. Ho letto di questo metodo e sono molto curiosa. Poi a guardate il tuo panbauletto, ogni dubbio e’ rimosso. Troppo buono e al profumo di noci, che adoro, ancor di piu’💓💓

    Liked by 1 persona

  3. IL PANE

    “Pane, ti spezzan gli umili ogni giorno,
    lieti se già non manchi alla dispensa.
    A lor quale più sacra ricompensa
    di te, che giungi fervido dal forno?

    Come biondeggi al desco disadorno,
    tra vasi d’oro; in te s’addensa
    ogni ricchezza, e la più bella mensa
    di tua ruvida veste non ha scorno.

    Figlio del sole, tu ne porti un raggio
    in ogni casa, e a chi di te procaccia
    onestamente, illumini la fronte.

    Ma più risplendi, quando nel viaggio,
    stanco il mendìco dalla sua bisaccia
    ti trae, sedendo al margine di un fonte.”
    (F. PASTONCHI)

    Cara Milena, sono felice di averti conosciuta…grazie a Libera!
    Siete donne splendide per il bene che fate al mondo!
    Il vostro amore per le cose semplici e buone…è grande segno di speranza!
    GRAZIE!

    Un sentito e caro abbraccio!
    Nives

    Liked by 1 persona

  4. Che bello quello che hai scritto in apertura…mi fai sempre tanta tenerezza! 🙂
    E’ sempre bello imparare cose nuove e anche se di panificazione so poco o nulla trovo il metodo tang zhong molto curioso…da provare. Come questo pan bauletto, che immagino sofficissimo. Sulla crema di noci non dico nulla, meglio tenere la bocca chiusa o te la faccio fuori tutta! 😀

    Liked by 1 persona

  5. Dici bene tu. Non c’è soddisfazione più grande nel fare colazione con qualcosa fatto con le proprie manine.
    È perfetto il tuo pan bauletto. E mi incuriosisce anche questo metodo.
    Un cucchiaino di quella soffice cremina e sono certa potrei dormire sonni tranquilli.
    Un abbraccio

    Mi piace

      1. Io non ho avuto tanta pazienza, mi sono fermata dopo pochi minuti. Interessante quel metodo Tangzhong water roux, è davvero incredibile cosa riescano a fare le donne. Credi che possa adoperarlo anche senza un impasto col LM? Non ce l’ho e non ho intenzione, per il momento di farlo. Ello compera tanto pane in Slovenia e quindi sarebbe sprecato 😦 Buona settimana ❤

        Liked by 1 persona

Lascia pure un commento...è divertente e arricchisce il mio blog!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...