“Heidi in Sicilia” ovvero ricotta di pecora, cocco, fragole, cioccolato bianco e pistacchi

Avevo voglia di una torta che “raccogliesse” in modo armonioso alcuni ingredienti che io amo in modo particolare.

Avevo voglia di cimentarmi in qualcosa di diverso.

Avevo voglia di una sorpresa.

Avevo voglia di fare qualcosa che colpisse, anche, nel cuore Max.

E così è nata LEI.

Non sapevo però come chiamarla. Max ed io abbiamo cominciato il “processo creativo” del nome fra di noi, condividendo ad alta voce sensazioni, elencando gli ingredienti, il sapore, quanto ci piacesse. Ma non c’eravamo ancora.

Il giorno dopo il nostro assaggio, pranzo a casa di amici cui portiamo una bella fetta della torta da denominare. Al momento del taglio, dico:

“Questa torta l’ho fatta perché avevo voglia di mangiare insieme ingredienti che mi piacciono molto. Ma non so ancora come chiamarla. Non ha ancora un nome. Max ed io lo stiamo cercando. Ci date una mano?”

Sguardi di assenso.

“Ok. Allora vi dico cosa contiene e come è fatta. Avevo voglia di qualcosa che contenesse: ricotta di pecora, cocco, fragola e pistacchi. Quindi ho preparato una base con farina 00, ricotta di pecora e cocco. E le fragole non volevo metterle tagliate e basta. Allora ho preparato una gelatina di fragole – che non avevo mai usato come inserimento – con cui ho riempito la torta. Meglio: ho diviso la torta in 3 strati, ho coppato il secondo strato sì da contenere la gelatina. E ricoperto con il terzo. E quindi sono passata alla decorazione. Glassa lucida di cioccolato bianco su cui ho fatto piovere disordinatamente pistacchi tostati. Ecco.”

E il “lui” della coppia serafico, nel tempo di una frazione di secondo mi dice “Heidi in Sicilia!”

Io sono rimasta basita qualche secondo, ho sgranato gli occhi, sono scoppiata a ridere. E gli ho detto: “Mi piace!”

Eccovi svelata la nostra “Heidi in Sicilia”.

Grazie!

IMG_0711IMG_0721IMG_0726

Capture 2

Note tecniche: 1) per la ricetta della torta: mi sono ispirata a questa sostituendo lo yogurt con la ricotta di pecora e sostituendo un vasetto di farina con la farina di cocco (sul totale dei 3); 2) per la glassa al cioccolato bianco: ho seguito ingredienti e istruzioni qui3) per la gelatina di fragole  che ho usato come inserimento ho seguito (riproporzionando) ingredienti e istruzioni di Leonardo di Carlo “Tradizione in Evoluzione arte e scienza in pasticceria” Chiriotti Editori.

Dulcis in fundo, Buona Festa della Liberazione!

Annunci

29 thoughts on ““Heidi in Sicilia” ovvero ricotta di pecora, cocco, fragole, cioccolato bianco e pistacchi

  1. Beh è semplicemente stupenda.. c’è tutto quello che adoro.. ricotta, fragole, cioccolato bianco, cocco… fantastica! E quella gelatina, inserita così nel secondo strato.. mi piace assai! Grande Milena, come sempre ❤ Ti abbraccio e sogno una fetta di questa torta ^_^ Buona giornata :**

    Liked by 1 persona

Lascia pure un commento...è divertente e arricchisce il mio blog!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...